Argentina – Cile

Home/Argentina – Cile

Argentina – Cile

CAPODANNO ALLA FINE DEL MONDO – CROCIERA AUSTRALIS E PAESAGGI PATAGONICI
Periodo: Dal 29 Dicembre 2024 AL 12 Gennaio 2025

Galleria fotografica

La Patagonia è una terra selvaggia e straordinaria e per esplorarla meglio effettuiamo cinque giorni di navigazione tra gli scenografici fiordi della Terra del Fuoco, raggiungibili solo via mare. Il viaggio inizia proprio dalla “fin del mundo” come viene chiamata Ushuaia, la città più a sud del mondo. Dopo essere arrivati in terra argentina nella bellissima capItale, Buenos Aires, voleremo ad Ushuaia per visitare l’interessante Parco Naturale e da qui ci s’imbarca su una moderna, piccola e confortevole motonave cilena per una indimenticabile crociera, con frequenti discese a terra con l’appoggio di grossi gommoni Zodiac. Si raggiunge il mitico Capo Horn, incubo di tutti i navigatori dei secoli scorsi. Si sbarca nella Wulaia Bay, dove Charles Darwin nel 1833 trovò uno degli ultimi insediamenti degli aborigeni Yamanas. Attraverso altri canali, tra le montagne della Cordillera Darwin La Patagonia è una terra selvaggia e straordinaria e per esplorarla meglio effettuiamo cinque giorni di navigazione tra gli scenografici fiordi della Terra del Fuoco, raggiungibili solo via mare. Il viaggio inizia proprio dalla “fin del mundo” come viene chiamata Ushuaia, la città più a sud del mondo. Dopo essere arrivati in terra argentina nella bellissima capItale, Buenos Aires, voleremo ad Ushuaia per visitare l’interessante Parco Naturale e da qui ci s’imbarca su una moderna, piccola e confortevole motonave cilena per una indimenticabile crociera, con frequenti discese a terra con l’appoggio di grossi gommoni Zodiac. Si raggiunge il mitico Capo Horn, incubo di tutti i navigatori dei secoli scorsi. Si sbarca nella Wulaia Bay, dove Charles Darwin nel 1833 trovò uno degli ultimi insediamenti degli aborigeni Yamanas. Attraverso altri canali, tra le montagne della Cordillera Darwin

29/12/24 – 1° Giorno: Italia/Buenos Aires Partenza da Bologna/Milano per Roma e proseguimento per Buenos Aires con volo di linea notturno Aerolineas Argentinas. Pasti e pernottamento in volo.

30/12/24 – 2° Giorno: Buenos Aires Prima colazione e pranzo Arrivo all’aeroporto Internazionale Ezeiza (Buenos Aires). Accoglienza da parte di una guida specializzata parlante italiano e trasferimento in hotel. Operazioni di accettazione e distribuzione delle camere. Colazione di benvenuto ed immediata sistemazione nelle camere riservate*. Nel corso della mattinata il gruppo incontrerà anche il nostro assistente residente che sarà il punto di riferimento del gruppo in caso di emergenza nel corso di tutto il soggiorno in Argentina. Partenza per la visita della città con pranzo. Visita del ‘centro storico’, dove sorge la Plaza de Mayo, su cui affacciano la Casa Rosada (il Palazzo Presidenziale), la Cattedrale ed il Cabildo (Municipio). Proseguimento per la zona de La Boca, il più italiano tra i quartieri della città, dove è prevista una passeggiata lungo il celebre Caminito, noto per i suoi caratteristici edifici multicolore e dove gli artisti di strada che espongono le proprie tele e per il quartiere di San Telmo, tempio del tango argentino. Nella giornata di domenica nel quartiere di San Telmo si svolge un famoso mercato dove si possono trovare oggetti di antiquariato, e souvenir, mentre nel corso della settimana si apprezzano le vetrine dei numerosi negozi di antiquariato e si visita il mercato coperto costruito in stile art nouveau. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

31/12/24 – 3° Giorno: Buenos Aires Prima colazione e partenza per la visita della zona nord della capitale, dove si trova l’aristocratico quartiere de La Recoleta, caratterizzato da splendide residenze, boutique ed Hotel di lusso, e dove sorge l’omonimo cimitero, che ospita le spoglie delle principali personalità del Paese, tra cui quelle dell’icona argentina Evita Peròn. La visita prosegue per il pulsante barrio di Palermo, un quartiere così vasto e vario da essere a sua volta suddiviso in più zone, ciascuna caratterizzata da una sua architettura ed un suo caratteristico stile ed “ambiente”. Particolarmente interessante l’area di Palermo Soho, ricca di negozi, boutique e laboratori di artisti, oltre a numerosi bar e ristoranti all’aperto in cui vale la pena fare una sosta per apprezzare lo scorrere della vita in questo quartiere dallo stile trendy e rilassato. Rientro in hotel. In serata trasferimento presso una delle celebri Casas de Tango della città, cena con spettacolo. Ritorno in hotel e pernottamento.

01/01/25 – 4° Giorno – Buenos Aires/ Ushuaia: Prima colazione e cena In tempo utile trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo per Ushuaia, la città più australe del pianeta. La città nacque alla fine dell’Ottocento sull’ultimo lembo di terra tra le Ande e l’Oceano Atlantico sovrapponendosi ad una piccola comunità di indios Yamama. In origine fu una colonia penale e il Penitenziario (ora museo) è testimonianza sia degli albori di questo piccolo avamposto, sia della storia delle istituzioni carcerarie. In breve il fulcro della città divenne il porto, base di partenza delle eroiche avventure antartiche ed ora delle crociere turistiche e delle spedizioni scientifiche e si svilupparono numerose attività. Arrivo. Cena e pernottamento.

02/01/25 – 5° Giorno – Ushuaia – Laghi Fagnano e Escondido: Prima colazione in hotel. La giornata odierna ci porta alla scoperta del cuore della Terra del Fuoco. Imboccata la Ruta 3 ci si inoltra verso le famose cime del Monte Olivia e del Cinco Hermanos ammirando piccoli ghiacciai, valli e torbiere con una prima sosta al belvedere del Valle Carbajal. Proseguiamo verso il Centro Invernale, che nella stagione opportuna vede allenarsi sulle sue famose piste le più importanti squadre di sci e sport invernali di tutto il mondo, ed incominciamo a salire verso il Passo Garibaldi attraversando profumati boschi di lengas e ñires centenari. Dal Belvedere del passo si ha un primo colpo d’occhio sui Laghi Escondido e Fagnano. Quest’ultimo che si estende per poco meno di 100 km di lunghezza, deve il suo nome attuale ad uno dei primi missionari salesiani che operarono in questa regione ma in lingua locale è conosciuto come lago Khami ed ospita numerose colonie di castori. Scendendo verso le rive è prevista una tappa alla Estancia La Carmen che risale alla prima metà del 1900 dove è possibile concedersi una pausa in caffetteria, percorrere i moli che si protendono nel lago o passeggiare lungo i sentieri che ci conducono nel bosco per conoscere la flora e la fauna locale. Pranzo in corso di escursione. Rientro in città. Cena libera e pernottamento.

03/01/25 – 6° Giorno – Ushuaia – CROCIERA AUSTRALIS: Prima colazione. Partenza per la visita al Parco Nazionale Terra del Fuoco, in cui si potrà apprezzare il fantastico paesaggio ed il caratteristico bosco australe della regione andino-patagonica. L’escursione si snoda attraverso la Bahia Ensenada, la Isla Redonda ed il Lago Roca. Pranzo libero. Imbarco. Cocktail di benvenuto e presentazione del Comandante e dell’equipaggio prima della partenza della nave verso l’estremo sud, con la traversata del mitico Canale Beagle e dello Stretto di Magellano, per poi percorrere Patagonia e Terra del Fuoco.

04/01/25 – 7° giorno- Capo Horn – Bahia Wulaia: Pensione completa. Navigando lungo il Canale Murray e la Baia di Nassau, giungeremo al Parco Nazionale di Capo Horn dove sbarcheremo, sempre che le condizioni atmosferiche lo consentano. Il mitico Capo Horn fu scoperto nel 1616 ed è un promontorio a strapiombo con un’altezza di 425 metri. Per anni ha rappresentato un’importante rotta per i velieri che navigavano tra il Pacifico e l’Atlantico. Conosciuto come “la fine del mondo”, fu dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera nel 2005. Nel pomeriggio sbarcheremo alla Baia di Wulaia, luogo storico che ha ospitato uno tra i maggiori insediamenti dei nativi canoisti Yámanas. A bordo dell’HMS Beagle, Charles Darwin sbarcò in queste regioni nel 1833. Questi luoghi offrono panorami di grande bellezza per la vegetazione e la conformazione geografica. Giungeremo a un punto panoramico camminando attraverso il bosco australe ricco di faggi neri, faggi australi, cortecce di Winter e felci tra le varie specie.

05/01/25 – 8° giorno – Ghiacciaio Pia e Garibaldi: Pensione completa. Nella mattinata navigheremo lungo il braccio nordest del Canale di Beagle per giungere e sbarcare nel fiordo Pia. Qui ci attende un’escursione che ci condurrà a un punto panoramico dal quale osserveremo il ghiacciaio omonimo la cui lingua principale si estende dall’alto della cordigliera fino al mare. Nel pomeriggio, arriveremo al fiordo Garibaldi per una camminata attraverso la fredda steppa patagonica lungo la quale saliremo per giungere a una cascata di origine glaciale, punto dal quale potremo godere di un suggestivo paesaggio. Per coloro che rimarranno a bordo, il Comandante orienterà la prua della nave verso il ghiacciaio per offrire una vista panoramica dalle coperte esterne.

06/01/25 – 9° giorno – Fiordo De Agostini – Gh. Águila – Gh. Cóndor: Pensione completa. Nella mattinata navigheremo lungo il Canale di Cockburn per addentrarci verso il fiordo de Agostini, dove potremo ammirare i ghiacciai che scivolano dal centro della cordigliera di Darwin verso il mare. Sbarcheremo con i gommoni per una dolce camminata intorno alla laguna formatasi con lo scioglimento del ghiacciaio Águila che potremo ammirare da vicino. Nel pomeriggio, a bordo dei gommoni, ci avvicineremo al ghiacciaio Cóndor. Scopriremo come si sono formati i ghiacciai e l’influenza di questi sull’aspra geografia dei canali della Terra del Fuoco.

07/01/25 – 10° giorno – Isola Magdalena – Punta Arenas – Puerto Natales: Alle prime ore del mattino e sempre che le condizioni atmosferiche lo consentano, sbarcheremo sull’Isola Magdalena, tappa obbligata per il rifornimento di antichi naviganti ed esploratori. Durante la nostra camminata verso il faro, potremo ammirare un’immensa colonia di pinguini di Magellano. In settembre e in aprile, questa escursione è sostituita da uno sbarco sull’Isola Marta, dove, dai gommoni, si possono avvistare leoni marini del Sudamerica. Infine, giungeremo a Punta Arenas, dove sbarcheremo alle ore 11:30. Accoglienza e trasferimento privato a Puerto Natales con guida parlante italiano. Lungo il percorso sosta all’Estancia Magellanica Rio Penitente dove è prevista una visita guidata che permetterà di conoscere la storia dell’Estancia, della famiglia che la fondò e delle attività che vi si svolgono. In particolare verrà narrata la storia della lana, vera fonte della ricchezza locale e della cura delle greggi. Verrà effettuata anche una dimostrazione pratica di raduno dei capi con cani addestrati. Pranzo. Proseguimento per Puerto Natales, sistemazione in hotel e pernottamento. Cena.

08/01/25 – 11° giorno – Parco Nazionale Torres del Paine: Prima colazione e pranzo. Intera giornata dedicata alla visita del Parco Nazionale, lungo un tragitto che consente di ammirare il paesaggio tipico della steppa patagonica, dove vivono guanacos, volpi, nandu, cervi e condor andini. Raggiunto il parco, dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO, si inizia un percorso che attraverso il Salto Grande del fiume Paine, il Lago Peohe ed il Lago Grey, e consente di ammirare lo stupefacente paesaggio dominato dai celebri pinnacoli noti come “Cuernos del Paine”. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Ritorno a Puerto Natales, cena libera e pernottamento.

09/01/25 – 12° giorno – Puerto Natales/Calafate/Perito Moreno: Prima colazione e cena. In prima mattina trasferimento con bus privato con autista parlante spagnolo a El Calafate. Il viaggio, che attraversa le due frontiere di Cancha Carrera (Argentina) e di Cerro Castillo (Cile), ha una durata di circa 3 ore e trenta (270 km) ed offre bellissimi scorci di paesaggio, sul cui sfondo si stagliano le Torri del Paine, e si susseguono lagune e spazi aperti dove è facile vedere animali che vivono in libertà. Arrivo a El Calafate incontro con la guida argentina e partenza per il Parco Nazionale Los Glaciares, un santuario ecologico dove ghiacciai, laghi e foreste si estendono su una superficie di c.ca 600 ettari. Per raggiungere il P.N. Los Glaciares, che dista 75 Km da El Calafate, si attraversa una suggestiva zona di selvaggia steppa patagonica. Arrivati al parco sarà possibile una sosta per uno snack facoltativo. Passeggiata lungo le passarelle che conducono al belvedere dal quale si può ammirare il fronte nord del Perito Moreno. Vedere il ghiacciaio alla luce del tramonto è un privilegio. Questo immenso ed impressionante monumento naturale, misura 70 mt di altezza sopra il livello del lago e si sviluppa per 30 Km di lunghezza con un fronte approssimativamente di 6 km. Tempo a disposizione per godere di questo straordinario paesaggio. Rientro in città. Cena in hotel e pernottamento.

10/01/25 – 13° giorno – Calafate/Lago Argentino: Prima colazione e trasferimento a Puerto Bandera. Imbarco per iniziare una spettacolare navigazione con trattamento VIP lungo il Brazo Norte del Lago Argentino con assistenza di una guida locale. Dopo aver superato la Boca del Diablo si naviga in direzione del Canale Upsala, dove si potranno vedere gli enormi iceberg che si staccano dall’imponente fronte dell’omonimo ghiacciaio, che potrà essere apprezzato in lontananza. La navigazione prosegue in direzione del Canale Spegazzini, offrendoci subito la vista del Ghiacciaio Seco e dei ghiacciai Heim Sur e Peineta, fino a raggiungere il fronte del ghiacciaio Spegazzini, che svetta dall’acqua per oltre 135 m di altezza: è senza dubbio uno dei più impressionanti ghiacciai della Patagonia, che si potrà apprezzare da distanza molto ravvicinata. Sbarco presso la base del Rifugio Spegazzini e breve passeggiata (300 m ca) attraverso il bosco per raggiungere il rifugio. Pranzo. Nel primo pomeriggio rientro a Puerto Banderas e successivo trasferimento ad El Calafate. Cena libera e pernottamento.

11/01/25 – 14° giorno – El Calafate/Buenos Aires/Italia: Prima colazione in hotel. Tempo libero per gli ultimi acquisti e trasferimento in aeroporto. Procedure di imbarco e partenza per Buenos Aires. Proseguimento in coincidenza per Roma con volo notturno di linea Aerolineas Argentina. Pasti e pernottamento a bordo.

12/01/25 – 15° Giorno – Italia

    Ti ricontatteremo a breve!

    Nome

    Email

    Data di partenza

    Data di arrivo

    Stanze

    Letti

    Adulti

    Bambini

    Messaggio



    Accetto B


    Accetto C

    Mappa Escursione

    Ti proponiamo

    2024-07-11T10:32:44+02:00
    Torna in cima